In cooperazione con Amazon.it

Indice Glicemico e Carico Glicemico : Cosa sono e perchè è importante saperli riconoscere

Indice Glicemico e Carico Glicemico

-Cosa sono e perchè è importante saperli riconoscere-

 

L’Indice Glicemico (IG) di un alimento è il valore che indica con quale velocità i carboidrati presenti al suo interno vengono digeriti, assorbiti e trasportati nel sangue sotto forma di zuccheri.

La concentrazione di zuccheri nel sangue viene detta “GLICEMIA” , infatti quando questa aumenta e supera determinati valori, si dice che è “aumentata la glicemia“.

La risposta glicemica, invece, indica l’arricchimento di zuccheri nel sangue, dopo aver consumato un certo tipo di carboidrati.

Bene precisare che i CARBOIDRATI SEMPLICI nella dieta sono chiamati comunemente ZUCCHERI, mentre i CARBOIDRATI COMPLESSI sono rappresentati per la maggior parte dagli AMIDI.

I carboidrati per essere assorbiti devono essere trasformati in glucosio dagli enzimi digestivi, e la velocità con cui questo processo avviene determina l’indice glicemico di un alimento.

 

 

Ma come si Calcola l’Indice Glicemico?

  1. Innanzitutto viene fatto consumare a un gruppo di persone un cibo contenente una quantità nota di carboidrati, di solito 50 g, come una porzione di crackers ad esempio;
  2. Dopo il consumo della porzione di 50 g di carboidrati, viene misurata la glicemia ad intervalli regolari di tempo, quindi si costruisce un grafico, detta CURVA GLICEMICA;
  3. Il Valore numerico dell’IG (Indice Glicemico) viene assegnato confrontando la curva glicemica del cibo di interesse con una curva di riferimento, che solitamente è la curva glicemica disegnata dopo il consumo della stessa quantità di glucosio (50 g di glucosio).

Tuttavia, valutare gli alimenti in base al loro Indice Glicemico (IG) è sbagliato, in quanto questo valore non tiene conto purtroppo della quantità di carboidrati presenti in una porzione di alimento.

Indice Glicemico e Carico Glicemico : Cosa sono e perchè è importante saperli riconoscere
– immagine presa dal web – Corriere.it

Ad esempio, l’indice glicemico della pasta bianca e delle banane è uguale, ma non è uguale la concentrazione di carboidrati. Consumando una banana si assumono meno carboidrati di un piatto di pasta.

 

Cos’è il Carico Glicemico (CG) ?

 

Per questo motivo, ora introduciamo il concetto di Carico Glicemico (CG) che tiene conto anche della quantità di carboidrati presenti in un alimento e in una porzione di riferimento.

Esistono, inoltre, numerosi fattori che possono modificare l’IG e il CG di un alimento, ad esempio il tipo di cottura, i condimenti, la conservazione, ecc.

 

 

 

 

Lascia un commento