In cooperazione con Amazon.it

I Farmaci Biologici

I Farmaci Biologici

 

I farmaci biologici sono farmaci di nuova generazione, studiati per agire solo su una singola struttura o target, che può essere una proteina, un recettore, oppure una sequenza di DNA, aumentando quindi l’efficacia della terapia e riducendo, nello stesso tempo, gli effetti indesiderati.

I farmaci biologici sono il risultato dello studio, delle sperimentazioni, dei traguardi raggiunti nel campo delle biotecnologie (biotech).

Molti di essi sono progettati e sintetizzati mediante sofisticate procedure di DNA ricombinante, sono ad esempio prodotti a partire da proteine presenti nel nostro organismo e modificate in laboratorio.

farmaci biologici

 

Di solito si tratta di riprogrammare anticorpi (ma non soltanto) in modo tale da renderli attivi soltanto su un determinato bersaglio.

Ad oggi sono disponibili farmaci biologici contro malattie autoimmuni come lupus eritematoso, artrite reumatoide, psoriasi, malattie infiammatorie croniche intestinali oppure alcuni tipi di tumore (mammella, fegato, rene, colon).

L’obiettivo o target dei farmaci biologici è quello di raggiungere le cellule o le strutture malate, agendo direttamente su queste senza danneggiare le cellule sane.

I farmaci biologici finora più utilizzati nelle patologie infiammatorie sono gli inibitori del TNF – alfa (fattore di necrosi tumorale), una citochina che svolge un ruolo centrale in numerose patologie infiammatorie croniche, come l’artrite reumatoide, l’artrite psoriaca e la spondilite anchilosante.

A questi farmaci si aggiungono farmaci che antagonizzano gli effetti dell’interleuchina 1 (anakinra), una citochina pro-infiammatoria simile al fattore di necrosi tumorale (TNF) dell’interleuchina 6 (tocilizumab) e quelli che agiscono riducendo il numero di linfociti B circolanti (rituximab) o riducendo l’attivazione dei linfociti T (abatacept).

Nel trattamento dei tumori si utilizzano invece anticorpi monoclonali che non sempre sono derivati delle proteine umane e per certi versi non sono considerati dei veri e propri farmaci biologici.

Infatti, sono spesso diretti contro target (obiettivi) diversi rispetto a quelli illustrati in precedenza, tuttavia vanno ad agire su fattori di crescita implicati nella genesi tumorale.

Questi farmaci fanno appartengono principalmente a quattro classi :

  • Quelli contro il recettore 1 dell’Epidermal Growth Factor (HER-1) quali cetuximab, panitumumab, erlonitib;
  • Quelli diretti contro il Vascular Endotelial Growth Factor (VEGF);
  • Quelli contro il recettore e dell’EGF (HER-2) come bevacizumab e trastuzumab;
  • Quelli detti “multitarget” poiché agiscono a diversi livelli, come lepatinib, sunitinib, sorafenib.

Lascia un commento